Home Page
A chi si rivolge
Edizioni Passate
Photo Gallery
Esposizione  
 
Conferenze  
 
Sponsor  
 
Media Partner  
 
Board  
 
Press  
 
Percorso QUID  
 
Osservatorio QUID  
 
   
 

I Sistemi di Identificazione Automatica
nei Trasporti

White Paper a cura di Sirmi SpA e di Wise Media SpA


Le problematiche e le sfide del comparto Trasporti

Il trasporto, pubblico e privato, svolge un ruolo cruciale per lo sviluppo dell’economia e della qualità della vita, soprattutto nelle aree urbane e metropolitane che maggiormente risentono di problemi di traffico e inquinamento.

I trasporti sono uno dei punti di forza non solo dell’economia nazionale, ma di quella dell’intera Europa. Il settore, che comprende il trasporto su strada e su rotaia, la navigazione marittima, fluviale ed aerea, genera il 10% per cento del PIL comunitario, crea il 7% dei posti di lavoro, assorbe il 40% degli investimenti degli Stati membri, ma richiede il 30% dei consumi di energia comunitari ed è responsabili di oltre il 20% di tutte le emissioni di CO2.

Non diverso è lo scenario italiano; il traffico di veicoli continua ad aumentare e con esso i disagi ed i problemi di sicurezza.

L'Italia è uno dei paesi europei con la più alta densità di traffico interno: nel primo semestre del 2008 è stato registrato un dato di 1.448,8 milioni di passeggeri per chilometro, in lieve calo rispetto all'anno precedente (-1,3%) ma in aumento dell'82% rispetto al 2004; inoltre l’86% del traffico interno delle merci si svolge su strada, con conseguenze allarmanti sul piano ambientale.

Le previsioni indicano che i flussi di traffico sono destinati a crescere nei prossimi anni, con conseguenze gravi per l’ambiente, la qualità della vita, la sicurezza del trasporto e, di conseguenza, per l’intera economia del nostro Paese. Di contro, il soddisfacimento della domanda di mobilità attuale e futura diviene elemento imprescindibile per garantire lo sviluppo delle aree economiche più disagiate del Paese e per favorire una competitività maggiore rispetto alle aree più sviluppate. Allo stesso tempo occorre ricordare le ingenti risorse finanziarie pubbliche che ogni anno vengono riservate in infrastrutture (grandi opere e non) a supporto del sistema trasporti o concesse agli operatori del settore per far fronte alle diverse problematiche del mercato.

Quindi se da una parte occorre dare una risposta alla crescente domanda di mobilità, dall’altra è necessario ridurre l’impatto sull’ambiente, incoraggiare il trasporto multimodale, rendere più sostenibile il traffico merci, ridurre il trasporto privato a favore di quello pubblico ed elevare i livelli di sicurezza: tale obiettivo è conseguibile mediante lo sviluppo di sistemi di trasporto intelligente.

[scarica il pdf per leggere il resto del White Paper]

 
   


QUID: 1° Salone italiano
delle soluzioni di identificazione automatica per l'innovazione dei processi e dei servizi

17-18 NOVEMBRE 2010
CENTRO CONGRESSI
MILANOFIORI - MILANO

 
 
© Wise Media S.p.A. 2010
Organizzato da: